Quando tutto va come non deve andare

il

Quando tutto va come non deve andare, io penso al mio esame di matematica finanziaria.

E’ il 7 marzo 2012, sessione straordinaria riservata a chi è ad un esame dalla laurea. Dopo due ore di compito scritto e cinque di attesa, un 15 senza possibilità di diventare una sufficienza con l’esame orale cancella la mia laurea e il mio viaggio programmato per gli Stati Uniti.

Piango da quando metto piede fuori dalla facoltà ai due giorni seguenti. Una settimana dopo, decido di seguire il corso ancora una volta. Dedico i pomeriggi dei quattro mesi successivi a quella materia, non sacrifico weekend o serate con gli amici, non penso al peggio, studio con la sicurezza di superare l’esame.

Arriva il 5 luglio, giorno della prova scritta, nessun ripasso disperato la sera precedente, nessun rito scaramantico, nessuno scambio di lamentele cariche di ansia con i miei colleghi. Svolgo lo scritto e dopo tre giorni il colloquio orale: è un 30.

Non si può considerare felicità quella che ho provato quel giorno, è qualcosa di diverso, ma che comunque riempie il cuore e ti fa piangere con il sorriso stampato sulla faccia.

Sei tu che vinci i tuoi limiti, sei tu che regali a te stesso un momento speciale, sei tu che fai forza sulle tue braccia e ti rialzi da solo.

Io non so che nome ha questo mix di sensazioni, così ogni volta che mi trovo davanti un imprevisto, un ostacolo o la conseguenza di un mio errore che mi impediscono di andare avanti, rivivo l’emozione del mio 30 in matematica finanziaria ed ho fiducia.

Annunci

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. Andre ha detto:

    È qualcosa di diverso dalla felicità, ha un sapore diverso…. è proprio vero:) Buona la prima Wale!

    1. WALE ha detto:

      Grazie Andre, sono felice ti sia piaciuto 😉

  2. Cinzia ha detto:

    Sei unica!!!!! Mi sono commossa… finalmente ora tocca anche a te!!!!!!!!!

    1. WALE ha detto:

      Cinziarè!! sei tu vero? grazie di cuore ❤

  3. Gigi ha detto:

    Complimenti alla nuova autrice! Dopo il 30 ci sei andata negli Stati Uniti vero?

    1. WALE ha detto:

      No, alla fine niente viaggio. Per via dell’esame andato male mi sono laureata con un po’ di ritardo e quindi non ho avuto più un intero mese disponibile per farlo. Grazie per i complimenti 🙂

  4. Franci ha detto:

    Mi piace la nuova blogger… Vai così:)

    1. WALE ha detto:

      Grazieee 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...